Sotto Traccia: Goodnight Tonight, ultimo singolo di Paul McCartney con i Wings

11 Gennaio 2023

Il 1979 è l’anno dell’ultimo lavoro di Paul McCartney con i Wings, il gruppo formato dall’ex Beatle insieme a sua moglie Linda e Denny Laine. Una band che nell’arco della sua storia, quasi 10 anni dallo scioglimento dei Beatles fino all’ultimo disco in questione, Back to the Egg, ha cambiato vari componenti ma mantenendo la stessa ricetta: Paul McCartney era infatti l’anima del gruppo, colui che ha ideato questo progetto capace di sfornare diversi album e singoli di successo: da ricordare il disco Band On The Run o il singolo My Love.

Di fatto il passaggio dai Wings a una carriera da solista non venne avvertita completamente: la moglie rimase, infatti, costantemente al suo fianco anche nei lavori successivi e, in generale, lo stile non cambiò quasi per niente. Il passaggio a un contesto da solista venne segnato proprio dal disco del 1979 Back to the Egg, un lavoro per il quale il singolo di lancio scelto venne pescato da un lavoro partorito in precedenza da Paul McCartney: Goodnight Tonight. Il brano, perfetto per essere un singolo di lancio, differiva di molto dallo stile di McCartney e del gruppo. Il brano, di fatto, nacque da un guro di basso imponente di dell’ex beatle che, portato in studio, venne arricchito degli altri strumenti.

Il successo raggiunto non fu quello sperato: di fatto il posizionamento nelle classifiche non soddisfò i requisiti per l’ultimo album dei Wings e, in generale, non viene quasi mai ricordata come uno dei brani iconici della band post Beatles. Eppure si tratta di una vera e propria perla nascosta. Un brano con influenze latineggianti e che, nel momento in cui attacca l’imponente basso del leader del gruppo, si scatena completamente. Un brano che venne accolto positivamente anche dal suo ex compagno di band John Lenno, il quale commentò il suo disinteresse nei confronti del brano, parlando però di un giro di basso sicuramente apprezzabile.