Il singolo della settimana: nel 1985 usciva Shout, singolo di successo dei Tears for Fears

17 Novembre 2022

Nel 1985 i Tears for Fears lanciarono il vero successo della loro produzione: l’album Songs from the Big Chair fu un vero e proprio successo tanto a livello di vendite quanto di rotazioni in radio e di consenso. Basti pensare a brani del calibro di Everybody wants to rule the world e Mothers talks. La canzone di cui parleremo ora, però, è Shout, il secondo singolo estratto dall’album che raggiunse la prima posizione in 7 nazioni compresi gli USA, dove il 3 ottobre si piazzarono anche in vetta alla Billboard hot 100. Il Italia il brano raggiunse il secondo posto.

Un vero e proprio tuffo nella New Wave che già nei dischi precedenti caratterizzava il loro modo di produrre musica. Il testo del singolo che abbiamo preso in questione è perfettamente in linea con il loro modo di comporre i brani. “Grida, grida. Fai uscire tutto”. Il tema trattato era tipico dell’epoca: l’esigenza di farsi sentire e non essere sottomessi da una società di massa che tendeva sempre più ad ammutolire il singolo essere vivente. “In tempi violenti non dovresti vendere la tua anima”, una frase che colpisce perfettamente il segno: l’esigenza di farsi sentire e non adagiarsi a una condizione predefinita. COme spesso accade, poi, il punto della questione diventa una situazione di coppia.

Shout venne rilasciato il 23 novembre del 1984 ed ebbe un successo immediato, diventando il sesto singolo ad entrare nella top 40 del Regno Unito.